Luoghi

MUSEO ARCHEOLOGICO NAZIONALE

Museo Archeologico Nazionale - Sala delle Statue - Maria Luigia 2016

Maria Luigia dà un notevole impulso a uno dei tesori culturali dei suoi Ducati, ospitato per sua volontà nell’ala sud-occidentale del palazzo della Pilotta, e arricchito con l’acquisto di importanti collezioni e con i reperti rinvenuti in città in occasione dei lavori pubblici promossi dal suo governo (scoperte di domus, di terme, del teatro e dell’anfiteatro romani). Il pittore Francesco Scaramuzza ne decora la volta della sala principale con soggetti allegorici.

Il Museo odierno origina dalla decisione del duca Filippo di Borbone (1760) di esporre i reperti provenienti dagli scavi della cittadina romana di Veleia (in provincia di Piacenza): sculture in marmo e in bronzo, iscrizioni, oggetti d’uso quotidiano, gioielli, monete... Nei decenni successivi le raccolte si arricchiscono di medaglie, di opere dei Farnese già a Colorno e a Roma, e dei Gonzaga di Guastalla, di raccolte preistoriche ed egizie.